The reasons why we can’t recognize Google as a defensor of Made in Italy

Non possiamo nascondere un certo imbarazzo di fronte ad iniziative umanitarie non richieste che arrivano dall’estero, senza alcuna sollecitazione, a sostenere il nostro sistema. Lo abbiamo visto per la TAV, quando la Svizzera recentemente ha proposto di sostenere lei le spese per la realizzazione dell’infrastruttura sul nostro territorio. Lo vediamo oggi con la multinazionale americana […]