Flavio Cattaneo su rete unica

IL GRANDE RITORNO DI FLAVIO CATTANEO – Quindi è favorevole a una rete unica? R. Certo. Mi sembra una sciocchezza farne due e l’ho sostenuto da quando Matteo Renzi ha creato una seconda rete, sperperando denaro pubblico. D. La tesi è che il governo fu in qualche modo costretto perché Tim non investiva nella rete in fibra. R. Non è vero. Telecom faceva tantissimi investimenti. Certo, in prevalenza Fttc. Ma si trattava di una rete che garantiva una connessione download veloce a tutta Italia. E che successivamente si sarebbe potuta upgradare. Comunque lo Stato poteva incentivare lo sviluppo della rete o penalizzare i mancati investimenti invece di realizzare due reti concorrenti. D. Sta dicendo che il governo doveva prendersi la rete? R. Quando ero ceo la posizione è sempre stata: prendete pure la rete, ma pagandola, altrimenti si tratterebbe di un esproprio.