Sicurezza cibernetica, TikTok, Rete unica, Crisi di governo

E’ in dirittura di arrivo il DPR sulla sicurezza cibernetica, contiene numerosi passaggi critici in merito al perimetro nazionale sicurezza cibernetica. Il provvedimento, che è volto è volto a dare attuazione alle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 3 del DL Cybersecurity, nel quale si demanda ad un DPCM la definizione delle procedure secondo le quali i soggetti inclusi nel perimetro di sicurezza cibernetica notificano gli incidenti al Gruppo di intervento per la sicurezza informatica italiano (CSIRT), nonchè delle misure di sicurezza volte a garantire elevati livelli di sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici.

Intanto Tiktok risponde al Garante Privacy che vuole ottemperare all’ordine.

Il tema rete unica sta andando avanti: CDP ha chiesto e ottenuto una proporoga da Openfiber per valutare l’ingresso di Maquaire e intanto il Presidente TIM  Rossi lavora ad una lista unica del CDA in modo da non far configurare un controllo di Vivendi.

Riassumo in due righe la crisi politica ha portato alla luce manovre di palazzo: si sta costituendo un gruppo di responsabili, la senatrice Leonardi Mastella si è ritirata perchè il suo simbolo non è inserito nel gruppone, quindi il PD ha prestato un parlamentare che passa al nuovo gruppo per arrivare a 10 parlamentari e costituirlo. La cosa ha causato reazioni. Si discute pure di Di Maio premier. Conte cerca altri parlamentari. Di Battista chiude a Renzi. Renzi aspetta chiamate per sostenere un Conte ter diverso ma non è stato ancora contattato nemmeno da pontieri. Berlusconi si smarca dal centrodestra. Conte valuta un sondaggio per cui un suo eventuale partito personale vale di piu’ di lui alla guida del m5s. Si discute anche una staffetta: Gentiloni premier e Conte prende il suo posto in Europa.