Why Google is unfit to lead a campaign for free and open Internet

[FREE & OPEN INTERNET] E’ di ieri la notizia di una campagna di Google che va sotto il titolo sexy “Free and Open Internet” con cui si vuole resistere a una serie di eccezioni che in questo momento sono contestate al colosso di Mountain View. Tutto è nato con le modifiche unilaterali delle condizioni sulla privacy che Google ha imposto ai suoi utenti che hanno differenti aspettative a seconda dei servizi che usano. Google vuole gabellare la semplificazione della privacy con il surrettizio tentativo di consolidare tutte le informazioni che possiede di noi, della nostra vita, dei nostri amici, del nostro calendario di appuntamenti, di dove stiamo andando con un impatto violento sulla privacy senza precedenti. Come correttamente si osserva in questo video,   “Google is sayng lots and lots of thing that are completely unrelated to the point….” “They want to consolidate the information they have about the user across their different services with a huge impact on privacy and internet user”. E’ davvero incredibile che dopo le contestatissime modifiche unilaterali alla policy sulla privacy dei loro servizi diventati ormai lo scanner della nostra vita, si permettano di intraprendere iniziative del genere. Firmare la loro petizione sarebbe come chiedere ad Erode di fare da baby sitter a nostro figlio!